1.0
DISCIPLINA
 
2.0
RISPETTO
 
3.0
ALLENAMENTO
 
 

La Dolce Vita. FKI Insieme per il diabete

di Gabriella Facioni

Ancora una volta il  Policlinico Umberto I apre la porta ad una Associazione di Volontariato, questa volta l’argomento che viene trattato è l’attività fisica in correlazione con il diabete infantile ed è per questo che l’Associazione “DOLCE VITA”,  riunitasi  nell’Aula Magna della Clinica Pediatrica, ci ha presentato un percorso dedicato ai piccoli diabetici.

Padrone di casa è il prof. Francesco Costantino , Docente presso la Scuola di Specializzazione di Pediatria dell’Università “Sapienza” di Roma e Responsabile del Servizio di Diabetologia Pediatrica presso l’Umberto I, Policlinico di Roma.

“Il diabete - ci dice il prof. Costantino -  è una malattia autoimmune che per vari fattori così detti ambientali o forme virali possono alterare il  sistema immunologico che a volte si traduce in diabete. Quindi diabetici non si nasce ma si diventa soprattutto in età puberale. È una malattia emergente anche tra i bambini  tanto che il 35% dei bambini obesi è anche diabetico”

Dopo questa piccola premessa, possiamo introdurre l’argomento dell’attività fisica nei bambini obesi. Trattare un bambino diabetico non è così facile, ma stabilendo delle regolare fondamentali, come inserire l’attività fisica nelle abitudini quotidiane, accresce il benessere del bambino e diminuisce il rischio dell’obesità. In realtà si tratta di una regola comune a tutti i bambini, diabetici o meno; l’attività fisica dovrebbe avere inizio intorno ai 4 anni sino ma anche oltre i 16 anni. L’inserimento nei gruppi sportivi dei bambini facilita la socializzazione, e l’arricchimento sarà  sia sul  piano fisico che cognitivo.

A conferma  che  la Sanità vive da tempo una situazione difficile ,  è il crescente numero di   “Associazioni di volontariato” che nascono a supporto di pazienti e famiglie  che hanno bisogno di un sostegno  sia in campo terapeutico che psicologico. Ed è proprio per questo motivo che il Presidente dell’associazione Alessandro Rossetti vuole che gli associati siano sempre informati e aggiornati sulle potenzialità e opportunità che gli stessi piccoli diabetici possono sfruttare a proprio vantaggio.

L’associazione non resta fuori casa ma accompagna le famiglie anche nelle attività ricreative e di svago. L’importante è, ci dice Rossetti- avere autocontrollo, autogestione sia nella dieta che nelle attività che tutti i bambini normalmente fanno, permettendo  loro di vivere come chiunque altro.

Gli obiettivi dell’associazione, che si avvale di un team di operatori esperti come lo è il dott. Gian Pietro Emerenziani, che si occupa dell’attività fisica sono quelli di:

  • Aiutare e sostenere la ricerca nell’ambito della patologia diabetica in età pediatrica.
  • Sostenere i Servizi di Diabetologia Pediatrica di Roma, nel migliorare l’assistenza integrata e l’educazione all’autogestione dei ragazzi con il diabete e delle loro famiglie.
  • Aiutare e sostenere i ragazzi/bambini con il diabete e le loro famiglie nella corretta gestione quotidiana della patologia e nei loro diritti sociali e sanitari con l’obiettivo finale di migliora  il loro controllo glicometabolico e la qualità di vita.

Chiunque volesse contattare l’associazione può scrivere una e-mail a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure andare sul sito www.volontariato.lazio.it/ladolcevita per avere ulteriori chiarimenti.

Sempre al servizio del cittadino

 

Contattaci

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Login Utente
Login Amministrazione